21 ago 2018

Pubblicato il bando di Servizio Civile Nazionale 2018

Un'opportunità di impegno sociale per i giovani: tutte le informazioni per partecipare.
E' stato pubblicato il nuovo Bando Nazionale di Servizio Civile.
Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione dei volontari di Servizio Civile per tutti i progetti è il 28 settembre 2018 ore 18:00, per le domande consegnate a mano.
A questo link tutte le informazioni per poter partecipare:
Bando Servizio Civile Nazionale 2018

I progetti svolti direttamente dal Comitato ARCI di Pisa Onlus sono "Culture in Circolo" e "IncontrARCI 2018" e possono essere visualizzati alla pagina:
Progetti Toscana

16 mag 2018

Strage capitale

Il comunicato del Comitato ARCI di Pisa sui tragici fatti avvenuti in Palestina














Pubblichiamo il comunicato della Presidente del Comitato ARCI di Pisa, Stefania Bozzi: 

A Gaza si è consumata una strage, mentre Trump e Nethanyahu festeggiavano il trasferimento dell’Ambasciata Usa a Gerusalemme. 
È un prezzo troppo alto quello che si sta pagando per l'ossessione di Israele di avere Gerusalemme come propria capitale. 
Le oltre 50 vittime, nella sola giornata del 15 maggio, con quasi 3.000 feriti, tutti Palestinesi, ci raccontano qualcosa di molto diverso dalla narrazione degli "scontri" o del "legittimo dovere alla difesa dei confini".
Quello a cui abbiamo assistito è una vera e propria carneficina con professionisti che, a distanza di grande sicurezza, sparavano ad altezza uomo e uccidevano gente disperata che da 11 anni vive segregata: 2 milioni di persone in un fazzoletto di terra di 800 kmq, senza approvvigionamenti di alcun tipo.
Parlare di uso sproporzionato della forza è solo un eufemismo che copre delle responsabilità enormi, equamente suddivise tra Netanyahu e Trump.
Nell'assordante silenzio dei Paesi Arabi e nel balbettìo della ANP, si sta consumando una tragedia che potrebbe innescare una destabilizzazione pericolosissima nell'area e che potrebbe portare nelle braccia della jihad un popolo che vorrebbe soltanto poter esistere dignitosamente.
Parteciperemo alle iniziative che saranno organizzate, moltiplicheremo le occasioni di sensibilizzazione, protesta e controinformazione, questo popolo è allo stremo, hanno bisogno di tutti noi.


12 mag 2018

Mio figlio in rosa

Un libro sul nostro vero io

Martedì 15 maggio, alle ore 18.00, Camilla Vivian presenta il suo libro "Mio figlio in rosa", in un dialogo con Rita Rabuzzi, presidente di AGEDO Toscana-Livorno.
L'incontro, organizzato dal gruppo Arcigay Pinkriot di Pisa, si terrà alle ore 18.00 presso la libreria "Tra Le Righe", in via Corsica 8, a Pisa.


9 mag 2018

100 studenti contro le Mafie

L'ARCI di Pisa ospita gli studenti della "Cittadella della Legalità"

Oggi, a quarant'anni dalla morte di Peppino Impastato, più di 100 studenti provenienti da scuole secondarie della Provincia di Roma e da Acerra (Napoli), 
hanno partecipato, nell'ambito del progetto nazionale itinerante della "Cittadella della Legalità", ad incontri e workshop su educazione alla cittadinanza, all'ambiente e alla parità di genere
Una bellissima esperienza, realizzata grazie all'ospitalità e all'impegno dei Circoli ARCI "L'Unità-CEP" e di "Coltano" e dei tanti volontari di ARCI Pisa, Arcigay Pinkriot e Greenpeace Pisa.
Alle attività hanno preso parte anche i partecipanti al percorso formativo "Facciamo Buon Gioco".


Al Circolo "L'Unità" nel quartiere CEP di Pisa
Al Circolo nel Parco di "Coltano" (Pisa)







5 mag 2018

Mafie SpA: la prima azienda italiana

Venerdì 11 maggio alle ore 17: incontro con lo storico Franco La Torre


























Si svolgerà, presso l’aula B2 del Polo Didattico delle Piagge, in via Matteotti 3, un incontro pubblico dal titolo “Mafie SpA, la prima azienda italiana”. 
Ad animare la discussione lo storico Franco La Torre, esperto di infiltrazioni mafiose nel centro-nord Italia nonché figlio del parlamentare del Pci Pio La Torre, assassinato dalla mafia 36 anni fa poco dopo aver scritto la nota legge sulla confisca dei beni ai malavitosi. Ad accompagnare La Torre nella discussione ci saranno Pier Paolo Bruni, magistrato, procuratore della Repubblica di Paola (CS) e il professor Marco Gesi, prorettore, che porterà il saluto dell’Università di Pisa. 
Interverranno studenti e associazioni. Moderatore dell’incontro l’avvocato Domenico Morace, legale di vittime di mafia attivo nell’associazione “Agende Rosse” di Bologna. L’iniziativa, che vede il patrocinio dell’Università di Pisa, è organizzata da ARCI Comitato di Pisa, da Agende Rosse e dalle associazioni studentesche Sinistra Per e UdU Pisa.
«La collaborazione con Agende Rosse Bologna – dichiara la presidente di ARCI Pisa Stefania Bozzi – nasce da un progetto forte e duraturo che intende portare nella nostra città magistrati e testimoni dell’antimafia sociale da tutta Italia. 
Il primo appuntamento non poteva che prevedere la presenza di Franco La Torre, per la sua storia e la lunga battaglia culturale che conduce contro chi vuol far credere che il fenomeno mafioso sia circoscritto al Mezzogiorno».
Agende Rosse è un’associazione indipendente nata dalla famiglia Borsellino. Prende il nome dall’agenda scomparsa del giudice Paolo Borsellino il giorno della sua morte, agenda che avrebbe avuto all’interno le prove della trattativa Stato-Mafia. E’ appunto il processo sulla trattativa che Salvatore Borsellino, fratello del giudice e animatore dell’associazione, segue da vicino negli ultimi anni. Agende Rosse, che non ha una propria sede pisana, intende con questa iniziativa collaborare con associazioni locali attive nell’antimafia per far nascere un nuovo nucleo di volontari.

28 apr 2018

Il Primo Maggio dell'ARCI San Giusto di Volterra

Appuntamento con "Effetto Trippa" al Borgo San Giusto di Volterra

Anche quest'anno, il Circolo ARCI "San Giusto" di Volterra organizza, in collaborazione con l'associazione "Pesca e Friggi", l'attesissimo "Effetto Trippa", una festa capace di coniugare impegno e difesa dei diritti con le tradizioni, passione per il buon cibo, per il gioco e la buona musica.



























Aggiornamento: alcune foto dell'iniziativa









23 apr 2018

Per il popolo Saharawi

Sul sito della televisione svizzera RSI un video per riportare l'attenzione sui rifugiati Sarahawi



















Segnaliamo un breve video, realizzato dal giornalista Gilberto Mastromatteo, in viaggio per conto dell'Associazione Ban Slout Larbi, nel volo speciale presso i campi di rifugiati Saharawi dal 27 marzo al 3 aprile scorsi.
Un progetto, quello della comunicazione e dell'informazione, che l'associazione sta perseguendo da molto tempo e che sarà implementato da nuovi articoli e documentari video, per supportare la causa di autodeterminazione della Repubblica Saharawi, che ancora oggi ha bisogno di essere conosciuta e condivisa attraverso i canali di informazione.

Per visualizzare il video:

https://www.rsi.ch/play/tv/rsi-news/video/la-ferita-del-sahara?id=10364672&startTime=5.506004&station=rete-uno