16 mag 2018

Strage capitale

Il comunicato del Comitato ARCI di Pisa sui tragici fatti avvenuti in Palestina














Pubblichiamo il comunicato della Presidente del Comitato ARCI di Pisa, Stefania Bozzi: 

A Gaza si è consumata una strage, mentre Trump e Nethanyahu festeggiavano il trasferimento dell’Ambasciata Usa a Gerusalemme. 
È un prezzo troppo alto quello che si sta pagando per l'ossessione di Israele di avere Gerusalemme come propria capitale. 
Le oltre 50 vittime, nella sola giornata del 15 maggio, con quasi 3.000 feriti, tutti Palestinesi, ci raccontano qualcosa di molto diverso dalla narrazione degli "scontri" o del "legittimo dovere alla difesa dei confini".
Quello a cui abbiamo assistito è una vera e propria carneficina con professionisti che, a distanza di grande sicurezza, sparavano ad altezza uomo e uccidevano gente disperata che da 11 anni vive segregata: 2 milioni di persone in un fazzoletto di terra di 800 kmq, senza approvvigionamenti di alcun tipo.
Parlare di uso sproporzionato della forza è solo un eufemismo che copre delle responsabilità enormi, equamente suddivise tra Netanyahu e Trump.
Nell'assordante silenzio dei Paesi Arabi e nel balbettìo della ANP, si sta consumando una tragedia che potrebbe innescare una destabilizzazione pericolosissima nell'area e che potrebbe portare nelle braccia della jihad un popolo che vorrebbe soltanto poter esistere dignitosamente.
Parteciperemo alle iniziative che saranno organizzate, moltiplicheremo le occasioni di sensibilizzazione, protesta e controinformazione, questo popolo è allo stremo, hanno bisogno di tutti noi.